giovedì 8 marzo 2012

Fasioi sofegai

El xe uno de i più carateristici piati de la nostra cusina veneta.
Far un pesto fin co: seano, carota, segola, parsemolo. Far inrosolir ste robe in t'un poco de ogio, po unirghe la sola salsa de pomidoro (ossia nò slongada co brodo), ma che la sia de quela fata in casa, me racomando! Lassar che sta salsa le se missia ben co'l desfrito, e po zontarghe, poco par volta, un goto de acqua (de più se ocore), tanto da aver un toceto che no'l sia massa fisso. Lassar che sto tocio el se cusina ancora par qualche momento, po zontarghe i fasioi zà lessai, lassando che i se insaorissa per na meza ora, a fogo tanto basso.
De solito, i fasioi sofegai se li serve come contorno de'l museto o de luganeghe roste.

(Fonte: Mariù Salvatori de Zuliani)

4 commenti:

  1. Mi è venuta l'acquolina in bocca...

    RispondiElimina
  2. Suggerisco di accompagnarli "coe costesine" come si fa anche "coe verse sofegae". Buon appetito.

    RispondiElimina
  3. Ottimo consiglio!
    Grazie Elio ;-)

    RispondiElimina